Altavilla Milicia: I Carabinieri arrestano due uomini, che inquinavano di notte il paese con fumi tossici.

  1. I Carabinieri della Stazione di Altavilla Milicia, hanno fermato nel territorio di Bolognetta, due soggetti che erano intenti a bruciare grosse quantità di cavi elettrici di rame. I fumi derivati da tale attività arrivavano fino ad Altavilla, inquinandone l’aria.   Sembra che sia concluso questo brutto capitolo, che da Luglio ha colpito Altavilla Milicia, (in alto; confronto del paese nel giorno 17 e 21 Settembre).

Da alcuni mesi infatti il territorio era interessato dalla presenza di fumi che specie nelle ore notturne, rendeva l’aria irrespirabile. Questi fumi erano causati da plastica bruciata che, per molte notti estive, sprigionavano nel paese diossina e altre sostanze nocive molto pericolose, facendo attanagliare gli abitanti dentro le loro case.

I cittadini del paese e le autorità pensarono che, a causare tutto ciò, era l’immondizia bruciata. Dopo varie segnalazioni però, i Carabinieri della Stazione di Altavilla iniziarono a perlustrare il territorio innumerevoli volte, senza trovare alcun responsabile. Proprio per questo decisero di formalizzare un esposto alla Procura della Repubblica di Termini Imerese, che ha competenza anche sui comuni limitrofi, e di incontrare personalmente il Procuratore capo.

Iniziarono così le indagini, che portarono sta notte i Carabinieri di Altavilla Milicia, a fermare nelle campagne di Bolognetta, in flagranza di reato, due uomini che erano intenti a bruciare grosse quantità di cavi elettrici di rame, proventi di attività delittuosa. Il Comune di Altavilla si costituirà parte civile nel processo, nei confronti di questi due uomini, che per oltre due mesi hanno inquinato l’aria del meraviglioso paese.

Fonti: foto ripresa da Altavillamilicia.com

 

 

Alessio Giuseppe Incandela, 15/02/99. Altavilla Milicia.
Studente, appassionato di Economia e Cronaca.

Condividi l'articolo

Alessio Incandela

Alessio Giuseppe Incandela, 15/02/99. Altavilla Milicia. Studente, appassionato di Economia e Cronaca.